LA STORIA DEL SUPPLI’

Quante volte insieme alla nostra pizza romana vi capita di ordinare con la vostra consegna a domicilio il supplì? o comunque in generale, quante volte vi capita di mangiare questa pietanza tipicamente romana?

E’  una pietanza molto spesso sottovalutata, ma ha una storia e delle origini molto importanti.

Prima di arrivare alla prima testimonianza scritta della sua esistenza, si presuppone che già nei primi anni dell’800 venisse fritto e venduto agli angoli delle strade, fritti al momento e venduti ancora caldi per quanto riguarda il primo documento bisogna attendere invece la metà dell’800

Infatti il supplì, nasce, da quanto ne sappiamo noi con la prima testimonianza scritta, nel 1847, quando compare come voce nel menù della Trattoria della Lepre con il nome di “soplis di riso”.

Il termine “soplis” non è casuale, infatti deriva dalla lingua Francese, “surprise” e quindi “sorpresa”.

Tornando alla sua storia, per poter trovare la prima ricetta scritta sulla preparazione del supplì dobbiamo attendere fino al 1929, quando nel libro di Ada Boni intitolato “la cucina Romana” possiamo trovare la prima vera ricetta di un supplì… e vi parleremo anche di quella, ma ovviamente è un altra storia e prima di scoprirla però potete degustarla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *