La pizza e l’origano

Oggi eccoci pronti a rispondere ad una vostra curiosità! Tra le domende che ci avete inviato abbiamo scelto la seguente…… Ma sulla pizza ci va o nom ci va l’origano?
Teorie del gusto, o gusto personale, ognuno dice la sua: per alcuni è indispensabile perchè vi aggiunge  quel profumo invitante, creando una perfetta armonia di sapore con il pomodoro; per altri invece l’origano con il suo forte aroma aggiungerebbe una nota troppo acidula.

Quasi sempre si tratta di una scelta personale ma noi non vogliamo farvi propendere per l’una o l’latra scelta. Venite a trovarci, assaggiate e poi decidete liberamente.

Sull’origano però è giusto conoscerne almeno le basi ed alcune curiosità sul suo utilizzo e sulla sua utilità per il nostro organismo.

Gli effetti benefici dell’olio essenziale di origano sono noti fin dai tempi di Ippocrate e attualmente molto apprezzati nella medicina popolare. L’origano e il suo olio essenziale (estratto dalle foglie e dalle altre parti vegetali) sono considerati un ottimo integratore alimentare.


Il suo principio attivo di maggior rilievo è un composto fenolico noto come  Carvacrolo, l’origano desta interesse anche per le sue discrete quantità di timolo che coadiuvano l’azione del carvacrolo. Da un punto di vista nutrizionale l’organo apporta proteine vegetali, sali minerali, vitamine e carboidrati, principalmente fibre.

Gli esperti di settore considerano questa erba aromatica come un vero e proprio “medicinale naturale”. L’origano è molto usato in medicina alternativa, in erboristeria e per la formulazione di prodotti di bellezza (perché antiossidante e antisettico).

Origano, valori nutrizionali

Tra le proprietà nutritive segnaliamo un buon apporto di vitamine e sali minerali come ferro, potassio, calcio e manganese. Nell’origano, è stato individuato il betacariofillene, una sostanza che sembra essere in grado di contrastare alcuni stati infiammatori, ecco perché è segnalato tra i rimedi naturali per curare dolori reumatici, mal di schiena e, in alcuni casi, leggere contusioni muscolari


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *